Bidet per camper KOMODO

L’accessorio che rivoluzionerà la vostra esperienza di viaggio.

Come tutti i camperisti avevo un problema che il mercato ancora non aveva risolto in maniera efficace. Parliamo di igiene intima, che nei nostri mezzi risulta essere difficile da realizzare “comodamente” non avendo spazio per un comodo “bidet”.
Dovevamo ricorrere a strani recipienti da svuotare, poi dove: nel lavabo? Poco igienico.
Nella doccia? Che è sempre piena di oggetti vari.
Oppure in alternativa a quello strano e poco pratico “elmetto“, si faceva ricorso alla classica doccetta con un notevole consumo di acqua.
Prendendo spunto da un mio recente viaggio in Giappone, dove ho potuto constatare l’ormai diffuso utilizzo di un praticissimo “washlet”, sistema copriwater che consiste in una normale tavoletta che racchiude però un complesso sistema elettronico di lavaggio.
Da qui l’idea di realizzare un oggetto non elettronico, molto semplice, da poter installare facilmente nel nostri camper. Dopo diverse ipotesi, sono arrivato alla realizzazione di un praticissimo, semplicissimo bidet da poter installare in tutti

i modelli di water oggi utilizzati nei nostri camper.


IL FUZIONAMENTO

Questo pratico oggetto si installa facilmente all’interno della tazza wc e si collega con un tubicino ad un rubinetto.A riposo si noterà, sulla parete del water, un piccolo cerchietto e nient’altro. Infatti a riposo è protetto nel suo alloggiamento per evitare che sostanze organiche lo sporchino, per ottenere così una massima igiene.

Aprendo il rubinetto, Komodo uscirà dal suo alloggiamento e spruzzerà un getto d’acqua verso l’alto, li dove serve.A riposo si noterà, sulla parete del water, un piccolo cerchietto e nient’altro. Infatti a riposo è protetto nel suo alloggiamento per evitare che sostanze organiche lo sporchino, per ottenere così una massima igiene.

RISPARMIO D’ACQUA
Komodo, se utilizzato in modo appropriato, permetterà un notevole risparmio di acqua e di conseguenza pochissima acqua nella cassetta di recupero.

non più di 50/100ml, un bicchiere

Dovrà essere utilizzato così come si usa l’acqua durante il lavaggio dei denti, si apre l’acqua per bagnare lo spazzolino, chiudendola durante lo spazzolamento, ecc.
Allo stesso modo si userà Komodo: si spruzza, ci si sciacqua, altro spruzzo e così via.
In questo modo dopo 4/5 spruzzi, attraverso i 3 microfori dello spruzzino uscirà una quantità limitata di liquido consumandone non più di un bicchiere che non comprometterà la cassetta di recupero.
L’igiene è garantita perché chiudendo l’acqua, lo spruzzino si ritira nel proprio alloggiamento al riparo da inquinamenti possibili. In questo modo saremo certi di lavarci sempre con acqua corrente pulita e non riciclata come con coppette o altri sistemi.